Scrivici

    Accoglienza consapevole

    Nuova puntata della Web Tv Interattiva di Link@ut

    https://linkaut.it/wp-content/uploads/2021/01/La-Web-Tv-interattiva-3-Gennaio-2021-8-300x200.png

    Accoglienza consapevole:le strategie

    Affrontare il mondo insieme ai nostri figli con autismo non è sempre facile anzi spesso sembra che tutti si coalizzino per rendere le cose più complicate. Poi ci sono luoghi e persone dove stiamo molto bene e il discrimine spesso sono poche e banali accortezze in questa puntata vorremmo proprio capire quali sono questi particolari.
    Per entrare in diretta con noi,
    Per seguire la diretta su Facebook e commentare Linkaut
    Per vedere in differita

    La prossima diretta della Web Tv Interattiva

    Le stereotipie: come presentarle

    https://linkaut.it/wp-content/uploads/2021/01/La-Web-Tv-interattiva-3-Gennaio-2021-2-300x200.png
    Quando l'autismo da invisibile diventa visibile si creano momenti di grande imbarazzo. Spesso sono le famiglie a sbagliare la comunicazione, altre volte sono i presenti travolti dal pregiudizio quasi sempre la situazione diventa complessa per tutti.
    Interverranno per darci degli spunti di riflessione:
    Christian Moretti

    persona con autismo

    Maria Rita Canova Psicologa
    Erica Garola Neuropsicologa
    Eleonora Strangis Pedagogista
    e tutta la redazione di Link@ut Web Tv Interattiva.
    Per entrare in diretta con noi,
    Per seguire la diretta su Facebook e commentare

    Linkaut
    Per vedere in differita
     

    Giovedì 7 gennaio la nuova puntata della Web Tv Interattiva di Link@ut

    Cosa abbiamo imparato dall'autismo

    https://linkaut.it/wp-content/uploads/2021/01/La-Web-Tv-Interattiva-è-In-diretta-1-300x200.png
    Una puntata dedicata soprattutto a chi non è un genitore per capire cosa si può imparare da una persona con autismo. Una puntata dove i nostri genitori apriranno lo scrigno delle cose più preziose che hanno appreso nel loro viaggio dentro al mondo dell'autismo in un confronto costruttivo che permetterà a tutti di fare un tuffo nel nostro affascinante mondo.
    Per entrare in diretta con noi,
    Per seguire la diretta su Facebook e commentare

    Linkaut
    Per vedere in differita

    Vi aspettiamo nei nostri uffici virtuali

    Siamo aperti entrate nei nostri uffici quando volete

    Link@ut da sempre è una azienda smart, in tempi non sospetti lavorava in smart working con collaboratori domiciliati in luoghi molto differenti.

    Ora che l'abitudine agli incontri business on line si è diffusa abbiamo pensato di aprire i nostri uffici virtuali dove troverete sempre qualcuno pronto ad accogliervi e a condividere un buon capuccino!

    Vi aspoettiamo per approfondire ed individuare quali potrebbero essere i punti di interesse comune.

    Non dimenticate di fare una visita nei nostri uffici virtuali sarà l'occasione per fare un tuffo nell'affascinante mondo dell'autismo.

    lo speech al Ted x Coriano del nostro Ceo

    È passato più di un anno quando il nostro Ceo Enrico Maria Fantaguzzi ha partecipato al Tedx Coriano ma il suo discorso merita ancora di essere ascoltato, per riflettere su quanta strada ancora deve fare la società verso le persone con autismo. In generale siamo abituati ad impostare piani terapeutici pesantissimi in termini di impegno per le persone con autismo e di conseguenza per le loro famiglie ma nessuno dice nulla sul percorso che l’intera società deve percorrere verso le esigenze delle persone con autismo.

    Pensiamo che sia utile riascoltare queste parole e rifletterci con grande attenzione.

    For Brands il nuovo prodotto di Linkaut

    for brands

    È da poco stato messo sul mercato un nuovo prodotto di Link@ut il

    for Brands

    For Brands è un content marketing pensato per le aziende che vogliono fare un passo nel futuro, divulgare contenuti di qualità volti a migliorare la qualità di vita di ognuno dei loro clienti.

    Un vantaggio competitivo che sta esplodendo con una forza importante, dopo la qualità e dopo la sostenibilità la nuova sfida sarà entrare nel mondo di ognuno dei propri clienti e migliorarlo un pò. Per fare questo diventa essenziale la diffusione di contenuti completamente differenti da quelli utilizzati fino ad ora. Concetti che esulano dal core business aziendale ma che vengono percepiti come un grande valore dai propri clienti.

    Considerando che il 75% della popolazione conosce almeno una persona con autismo e tutti hanno avuto problemi a relazionarsi con loro, poter accedere a contenuti di qualità su come relazionarsi nel migliore dei modi con persone con autismo sarà un altissimo valore percepito.

    For Brands può essere complementare ai prodotti tradizionali come Link@ut point e Link@ut Land e ma può essere anche un prodotto singolo, e per questo ampliare in modo strategico il mercato potenziale di Link@ut. I grandi brand italiani hanno mostrato grande interesse verso questo nuovo prodotto.

    la Web Tv Interattiva di Link@ut

    Dopo alcuni mesi di test ormai possiamo dire che la Web TV Interattiva di Link@ut è una realtà.

    Si tratta di uno strumento potente per interagire con la community che ci segue sui social.

    Per il momento la tv trasmette 2 volte alla settimana una trasmissione di confronto fra persone che appartengono al mondo dell’autismo per affrontare insieme argoenti insoliti e scottanti che spesso non vengono affrontati ma che ognuno affronta nel proprio cuore.

    La Tv è visibile in diretta e in differita dalla pagina facebook di Link@ut

    La vera originalità però è l’opportunità di entrare in diretta senza nessun filtro con un semplice click, infatti un link permette di collegarsi con la trasmissione a garanzia di una trasparenza totale.

    Vi aspettiamo in diretta! seguite questo Link!

    Autismo e sport

    È stato un vero successo l’evento organizzato al Brera Football Village dalle Farmacie Comunali di Peschiera Borromeo e da Linkaut, azienda che crea connessione (un link appunto) fra il mondo dell’autismo e quello dell’accoglienza a tutti i livelli ed in vari settori.

    Si è parlato di sport e di autismo e della forza di questo binomio che è stato ben spigato in apertura da Enrico Maria Fantaguzzi, fondatore di Linkaut “C’è uno scambio culturale tra persone con autismo e quelle senza che permette di crescere ad entrambe laddove non si voglia vedere la diversa abilità (e non disabilità) come qualcosa che allontana. Nel mondo dello sport questa connessione è ancora più possibile perché i nostri ragazzi non hanno in genere difficoltà motorie, solo una diversa percezione sensoriale e, quindi, diversi modi di recepire e reagire agli stimoli esterni”.

    Come effettivamente lo sport possa essere portatore di inclusione lo testimoniano i vari progetti che il Brera Calcio ha attuato nel corso degli ultimi anni “abbiamo spesso operato nell’ambito delle fragilità sociali “racconta il Presidente Alessandro Aleotti “notando come il calcio sia uno strumento eccezionale per mettere tutti insieme, sul campo e nello spogliatoio”. Ed in effetti la possibilità di includere ragazzi con autismo nelle squadre non è così lontana, serve però sicuramente aumentare il grado di consapevolezza dei ragazzi, degli allenatori e del pubblico in generale su cosa sia l’autismo e come si possa entrare in relazione con persone che ne siano affette.

    “Attraverso lo sport le persone con autismo creano relazioni nuove” prosegue Fantaguzzi aiutato da Cristiano e Susanna Moltrasio, genitori di Alessandro “lo sport diventa quindi occasione di sperimentare l’indipendenza per i nostri ragazzi e opportunità per tutti di prendere confidenza con persone speciali”. Nel corso della serata sono anche state affrontate tematiche importanti, quali il bullismo che, proseguono i relatori, è spesso frutto della non conoscenza “il bullismo dilaga dove i ragazzi non conoscendo deridono; quando aumenta la conoscenza si creano vere amicizie e relazioni sincere che non vedono le stranezze e capitalizzano solo gli aspetti positivi”.

    Sul ruolo che lo sport ed anche i media possano rivestire nell’accrescere la cultura e la consapevolezza di cosa sia l’autismo è intervenuto Mario Giunta, Giornalista Sky Sport, che, dopo aver raccontato esperienze di vita personali, ha confermato che “le parole chiave del percorso sono Inclusione, Cultura e Formazione; nello sport e nel calcio in modo particolare, vista la potenza mediatica di questo gioco, è importante far capire e provare che l’inclusione è possibile e benefica a tanti livelli, soprattutto per prescindere dal risultato sportivo e insegnare a guardare oltre”. 

    Ed effettivamente la disamina del giornalista è quanto mai puntuale: la formazione è necessaria sia nella scuola che nello sport che per la società in senso lato. Consapevolezza che ha spinto Marco Dazzo, presidente delle Farmacie Comunali di Peschiera Borromeo ad aderire al progetto Linakut e a far formare i suoi dipendenti per essere in grado di accogliere, negli esercizi, le persone con autismo e le loro famiglie “Abbiamo scelto di aderire al progetto Linkaut, perché sentiamo sempre la necessità di essere inclusivi ed accoglienti. Le nostre Farmacie, infatti, proprio perché Comunali, quindi patrimonio dei nostri cittadini, debbono vivere in equilibrio tra la capacità di essere economicamente performanti e, al contempo, contribuire al benessere dei nostri cittadini. Il nostro personale” spiega Dazzo “ha vissuto l’esperienza formativa di Linkaut, come un’occasione di crescita personale e questo è un primo obiettivo di questo progetto. È presto per fare una valutazione del riscontro presso la nostra clientela, ma sono certo che nel medio e lungo termine sapremo di ventare un riferimento sul nostro territorio e, ci auguriamo, un esempio da seguire.”

    Commenti positivi anche dalle Istituzioni, il primo ad intervenire, l’Assessore Orazio D’Andrea, ricorda come le farmacie di Peschiera Borromeo siamo le prime in Lombardia ad aver dimostrato sensibilità al progetto “Siamo orgogliosi di essere pionieri in questo percorso, l’intervento delle farmacie è importante sul territorio perché gli esercizi diventano interlocutori sociali e non solo economici e dimostrano attenzione verso l’intera cittadinanza”. L’augurio è che non restino le sole e che siano seguite anche da altre realtà “L’amministrazione comunale è determinata a agire nel concreto” aggiunge l’Assessore Antonella Parisotto “abbiamo una strada lunga da percorrere, investimenti già pianificati e siamo pronti a cimentarci per quello che non è solo un obiettivo sociale ma un dovere e diritto costituzionale sancito espressamente dalle normative”.

    Allo stesso tavolo quindi le famiglie, le Istituzioni e gli operatori del tempo libero, uniti per voler fare qualcosa che, come ha detto il Presidente Aleotti “non deve essere solo teoria”. Ed effettivamente il percorso che Linkaut porta avanti è sempre concreto, sia perché la start up nasce dall’esperienza personale del fondatore che è padre di un ragazzo autistico di 23 anni, sia perché l’obiettivo è quello di gettare il seme per una rivoluzione culturale che si basa su informazione e conoscenza di una problematica che, solo in Italia, coinvolge 600.000 persone.

    L’obiettivo della serata così come quello del progetto legato alle farmacie di Peschiera Borromeo è quello di creare un ponte: non con la pretesa di far superare ai ragazzi i limiti nella comunicazione e nella socializzazione che caratterizzano il loro essere autistici, ma con l’intenzione di educare la comunità a relazionarsi con loro e a farlo nel modo più semplice e più concreto possibile. 

    La serata di Linate andava proprio in questa direzione ed il successo e l’attenzione del pubblico hanno effettivamente dimostrato quello che Mario Giunta e Marco Dazzo hanno auspicato in conclusione “che si possa lavorare in sinergia fra pubblico e privato, ambienti economici e di svago, per permettere davvero a tutti di vivere appieno le proprie passioni”.